Petit Verdot

Note di degustazione

Colore: rosso rubino con riflessi violacei
Profumi: frutta rossa matura e note speziate
Gusto: morbido ed elegante

Caratteristiche del territorio di produzione

Zona di produzione: San Michele di Ganzaria
Superficie vitata in Ha: 3
Esposizione: Sud/ Ovest
Altitudine slm: 450 metri
Tipo terreno: calcareo, argilloso
Età vigneti: 10 anni
Densità d'impianto:5000 piante
Sistema di allevamento: Cordone speronato
Ql.Uve per ha: 100-120
Resa vino per Ql.uve: 65% circa
Periodo Vendemmia: Agosto
Andamento climatico: mite

Vinificazione

Macerazione in bacca in giorni: 15
Contenitori di fermentazione: acciaio
N.giorni di fermentazione: 10
Temperatura di fermentazione:22-24°C
Fermentazione malolattica: si

Analisi di laboratorio

Gradazione zucchero e vendemmia: 21-22°C babo
Acidità totale del mosto a vendemmia: 6,6 g/l
Gradazione alcolica: 13,50 % Vol
Ph: 3.35

Invecchiamento e affinamento

Affinamento in barriques: 6 mesi
Affinamento in bottiglia: 6 mesi
Tipo di legno: Rovere di Slavonia

Packaging

Bottiglia di vetro: 0,75 l
Numero di bottiglie per cartone: 6

Abbinamenti gastronomici

Carne grassa, salumi e formaggi

Storia della Linea dei Sensi

Il vino è gioia ed esaltazione delle sensazioni corporee ed è per questo che è nata la Linea dei Sensi che comprende i vini “monovarietali” in purezza.
Tutta la linea è accompagnata da versi di poeti illustri: Pablo Neruda, Alceo di Lesbo, tradotti in italiano da Salvatore Quasimodo.
Le etichette pregiano di alcune opere di Salvatore Incorpora, la cui arte si nutrì di scultura, pittura, poesia e narrativa.
Il sacro ed il sociale, il vinto e la speranza, parlano oggi al cuore dell’uomo in un’accezione universale, attraverso il tema del vino.
Da un terreno mediamente calcareo ed argilloso come San Michele di Ganzaria, nasce il Petit Verdot che riesce ad esprime tutte le meraviglie del bosco, con frutta rossa matura e note speziate, dal gusto morbido ed elegante